Since 1985 | www.cflf.eu

  +39 06/ 91931053  ROMA, Piazza Ungheria, 6, int. 11, 00198, ROMA m.condemi@cflf.eu

L’adeguata verifica a distanza tra linee guida EBA, profili di Governance, Cybersecurity e di protezione dei dati personali

onboarding

Di Marcello Condemi

Il rapido diffondersi delle Information and Communication Technologies (ICT) ed il contestuale, celere sviluppo delle operazioni afferenti al mondo economico-finanziario poste in essere attraverso modalità telematiche hanno evidenziato la necessità di un continuo adeguamento della cornice normativa relativa ai molteplici settori investiti dalla predetta evoluzione digitale, settori tra i quali spicca, per particolare rilevanza, quello Anti Money Laundering (AML) e Combating Financing of Terrorism (CFT).

Segnatamente, lo sviluppo delle ICT ha comportato il progressivo accrescimento di potenziali rischi idonei a pregiudicare il complesso ed articolato impianto Antiriciclaggio ed Antiterrorismo, specialmente con riferimento all’attività di Adeguata verifica della clientela o Customer Due Diligence (CDD), caposaldo dell’attività AML/CFT, rischi individuabili, a titolo esemplificativo, nel sempre più frequente ricorso al fenomeno del remote onboarding, vale a dire della pratica di acquisizione della clientela da parte di istituti bancari ed intermediari finanziari svolta mediante modalità telematiche. 

Proprio in tale prospettiva si è avvertita la necessità di emanare una specifica disciplina afferente alle attività di Adeguata verifica svolte attraverso modalità telematiche (c.d. Adeguata verifica a distanza), già oggetto di disposizioni normative di rango nazionale [art. 19, comma 1, lett. a), n. 5 del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231] ed eurounitario [art. 1, paragrafo 1, n. 8, lett. a) della Direttiva UE 2018/843], nonché da disposizioni regolamentari emanate dalla Banca d’Italia (Provvedimento del 30 luglio 2019) e, da ultimo, da specifiche Linee Guida dettate dalla European Banking Authority (EBA) e pubblicate in data 22 novembre 2022.

Il presente contributo si prefigge l’obiettivo, non solo di analizzare i profili contenutistici delle predette Linee Guida, esaminando, in particolare, le innovazioni di cui le stesse saranno latrici con riferimento al perseguimento degli obiettivi AML/CFT, ma anche di contestualizzare siffatta modalità identificativa nel più ampio contesto organizzativo e di governance (e perciò di prevenzione dei rischi di varia natura ivi presenti) dell’intermediario che ad essa ricorre.

Pubblicato sulla rivista “Dialoghi di Diritto dell’Economia”, nel mese di marzo 2023

LOGO CFLF

Risolviamo le tue sfide legali con esperienza e passione affiancandoti in ogni passo.

CFLF | Corporate and finance law firm

© CFLF 2024. Tutti i diritti riservati.